Arduino 2009

Che cos’è Arduino

Cos’è Arduino?
Arduino è una piccola scheda hardware, creata e distribuita con la filosofia “open hardware” da Massimo Banzi.

Cosa possiamo fare con Arduino?
Possiamo spaziare dall’accendere un piccolo LED, fino ad arrivare ad esempio a giocare con il mondo della domotica, tipo alzare/abbassare le tapparelle con di casa con il battito delle mani o tramite il nostro smartphone.

Come colleghiamo gli oggetti che ci interessano ad Arduino?
Tramite appositi pin che in base al progetto saranno settati a loro volta come pin di INPUT o di OUTPUT.

Cos’è che la rende così versatile ed alla portata di tutti?
Un microcontrollore con un bootloader pre-caricato, il quale faciltà il carimento degli sketch senza usare programmatori hardware.

Cosa sono gli Sketch?
Gli sketch sono dei programmini scritti per il microcontrollore, grazie ai quali possiamo interagire con gli oggetti collegati ad Arduino.

In che linguaggio si programma?
Sviluppare uno sketch per Arduino non è affatto complesso, gli sketch vengono sviluppati/scritti in Wiring un framework per la programmazione di microcontrollori derivato dal C/C++ e grazie al suo ambiente di sviluppo integrato (IDE), non dovete nemmeno preoccuparvi di eseguire comandi “strani” da terminale per compilare e o caricare gli sketch su Arduino.
In fine, ma non perché meno importante, esiste una community immensa di appassionati e gente esperta sparsa in tutto il mondo, pronti sempre a darvi una mano, e tanta volta (ma tante) basta anche una semplice e breve ricerca in internet per trovare la soluzione o addirittura sketch già pronti a risolvere il vostro problema.

Vediamo un po’ adesso com’è fatto Arduino 2009 duemilanove:

  • Clock Speed 16 MHz
  • EEPROM 512 bytes (ATmega168) o 1 KB (ATmega328)
  • SRAM 1 KB (ATmega168) o 2 KB (ATmega328)
  • Memoria flash 16 KB (ATmega168) o 32 KB (ATmega328) di cui 2kb usati dal bootloader
  • Corrente DC per il PIN 3.3v 50 mA
  • Corrente DC I/O per PIN 40 mA
  • PIN input analogici 6
  • PIN I/O digitali 14 (di cui 6 PWM output)
  • Limiti voltaggio alimentazione 6-20V
  • Voltaggio alimentazione 7-12V
  • Voltaggio operativo 5V

e diamo anche un occhio ai pin:

  • AREF – Questo pin regola il voltaggio di massima risoluzione degli input analogici
  • GND – ground
  • PWM – I pin a disposizione con questa funzionalità sono 6. Il PWM, o pulse width modulation permette di creare un’onda di corrente regolabile
  • TX – RX – porta seriale
  • RESET – Questo è un PIN digitale. Se la lettura di questo PIN=HIGH il microcontrollore si riavvia
  • PIN uscita corrente a 3.3V
  • PIN uscita corrente a 5V
  • Vin – PIN input corrente per alimentate la scheda
  • Analog in – PIN input analogici. Possono percepire molto precisamente una corrente DC tra 0 e 5V, resistuendo un valore da 0 a 1023.
  • Digital – PIN digitali programmabili come input o output, restituendo rispettivamente LOW se non c’è corrente e HIGH se c’è corrente, oppure possono essere programmati per generare corrente in output di massimo 40mA.

Buon divertimento con la vostra Arduino 🙂

  • Share post