Chi sono

Antonino Angilletta

Antonino Angilletta classe ’88 Gioia Tauro, Web Developer,
dal 2000 ad oggi, svolgo questa professione sempre con lo stesso entusiasmo.

PHP, MySQL, JS, HTML, CSS, SASS, JQuery,
Drupal, WordPress
Laravel,
Docker, Vagrant,
GIT

Negli anni ho anche studiato VB 6.0, C, C++ e JAVA.
Dopo aver conseguito il diploma di Perito Informatico ho frequentato la facoltà di Ingegneria dell’Informazione abbandonata poi successivamente per proseguire nel mondo lavoro.

Come possiamo metterci in contatto?

Scrivimi ai seguenti social:

4 Risposte a “Chi sono”

  1. Salve volevo chiederle una cortesia.l’articolo riguardante l’installazione di lamp su linux non é piu disponibile.mi farebbe la cortesia di inviarmelo via mail??
    Grazie mille e complimenti x il blog davvero fantastico.

    1. Un po’ di pazienza ed entro questo fine settimana lo troverà di nuovo online.
      Grazie per i complimenti a presto.

  2. Complimenti davvero per l’ottimo sito e gli straordinari tutorial.
    Ho visto che siete particolarmente esperti in elettronica, io mi occupo di informatica ma ultimamente sto impazzendo per realizzare un apricancello gsm.

    Visto che in giro non ho trovato nessuno che sappia aiutarmi potreste farlo voi?

    Il mio progetto:
    Ho un vecchio cellulare nokia 6100.
    Sulla piastra in corrispondenza dei contatti che alimentano il “motorino della vibrazione” ho saldato due cavi.
    Alla ricezione di una chiamata ricevo su questi due cavi una corrente (non so se alternata o continua) di circa 2ma (non so se continua o alternata perchè la vibrazione è alternata quindi la corrente che passa nei cavi dura uno/due secondi con pause di uno/due secondi).

    Ho un telecomando che aziona il cancello automatico.
    In corrispondenza del tasto ho saldato due cavi (che se uniti simulano la pressione del tasto).

    Il mio obbiettivo è quello di chiudere il circuito (con un contatto pulito) del telecomando alla ricezione della chiamata (quindi quando i due cavi sono attraversati da questa pochissima corrente).

    Mi sapete aiutare?

    1. Ciao Luca,

      innanzitutto grazie per i complimenti! Ti dico subito che azionare un circuito con il metodo che chiedi è relativamente semplice, basta sostituire il “motorino della vibrazione” con un piccolo relè dopo aver rilevato con un tester la tensione ai capi dei contatti del “motorino della vibrazione” in modo da scegliere il relè opportuno.

      Ma perché ho scritto relativamente semplice?
      Come ben saprai la vibrazione del cellulare può essere settata in modalità “impulsi” o “continua”, la prima modalità si capisce subito che è da scartare, altrimenti andrebbe a simulare N pressioni sul pulsante del telecomando provocando un apri/chiudi continuato; con la seconda modalità invece simuleresti una pressione prolungata sul tasto del telecomando rischiando in ogni caso che la centralina del cancello lo interpreti come se si trattasse di più segnali, ricadendo nella stessa condizione del caso precedente.
      A questo punto ti direi: vai davanti al cancello e tieni premuto per 10sec il pulsante del telecomando e vedi come si comporta la centralina del cancello, in caso positivo procedi, in caso negativo la cosa si deve gestire diversamente ed a questo punto mi chiedo e ti domando: Perché aprire il cancello con uno squillo? Hai provato a valutare altre opzioni?

      In ogni caso resto a tua disposizione per altri consigli 😉

      Saluti Antonio

I commenti sono chiusi.